top of page

La "disfunzione delle corde vocali" (DCV) e la respirazione.

Aggiornamento: 8 lug 2021

La "disfunzione delle corde vocali" (DCV) può compromettere la respirazione ed è spesso mal diagnosticata.


Conosciamo tutti la sensazione di oppressione al petto dopo una corsa o uno sforzo o un allenamento difficile, a cui si possono aggiungere anche tosse e giramenti di testa.


Quando si presentano questi sintomi, alcuni medici danno come prima e rapida diagnosi l'ASMA con prescrizione di inalatori.


E SE LA RISPOSTA FOSSE QUALCOS'ALTRO?

Potresti avere a che fare con un disturbo: la paradossa adduzione (chiusura) delle corde vocali.

Durante l’inspirazione le corde irrigidite vanno in TILT causando ostruzione del flusso aereo a livello della laringe e conseguente difficoltà respiratoria.

Ecco come sapere se i tuoi problemi respiratori durante gli allenamenti, potrebbero derivare dalla DCV e cosa fare in tal caso.


COS'È LA "DISFUNZIONE DELLE CORDE VOCALI"?

La DCV si verifica quando le corde vocali, anziché aprirsi liberamente durante l'inalazione, rimangono strette o chiuse. Questo è il motivo per cui le persone affette da DCV spesso emettono un respiro sibilante durante l'inspirazione, diversamente dai soggetti asmatici che hanno il respiro sibilante durante l'espirazione.

Il DCV rimane difficile da individuare e diagnosticare e uno studio su Copenaghen ha scoperto l'ostruzione laringea nel 7,5% della popolazione selezionata casualmente.

A soffrirne di più, donne, studenti universitari e atleti che praticano la corsa di resistenza.


COSA SCATURISCE LA DCV? Lo STRESS, sia fisico che emotivo.

Stress quotidiano: quando si verifica un periodo prolungato di stress, la maggior parte dei muscoli diventa più stretta. Ciò include i muscoli del collo e quelli che circondano le pliche vocali che diventano più costrette o chiuse.

Infezioni - intossicazioni: spesso, la DCV si manifesta in corso di infezioni della laringe o per l'esposizione ad agenti irritanti o intossicanti, polveri, inquinamento;

Reflusso gastro-esofageo;

Cambiamenti climatici: specialmente respirando aria fredda i muscoli si irrigidiscono e congestionano...in coincidenza di allergie stagionali o asma;

Postura: se il collo e i muscoli vicini rimangono troppo stretti, quella tensione può diventare una brutta abitudine che nel tempo costringe le corde vocali;

Vittime di soprusi: la DCV viene spesso riscontrata in soggetti con turbe da stress psico-fisico o addirittura problemi psichiatrici o storia di abusi sessuali.


LA DIAGNOSI

Viene posto il soggetto a laringoscopia con la visualizzazione dell’adduzione inspiratoria delle corde vocali durante manovra inspiratoria forzata.


SUGGERIMENTI TERAPEUTICI

In caso di DCV causata da infezione o esposizione ad inquinanti ambientali, il trattamento è diretto a ridurre l’infiammazione delle corde vocali con antibiotici/steroidi. Se in questi casi il sintomo persiste o nei casi dovuti a reflusso GE o turbe psichiche, il trattamento logopedico può essere di aiuto per evitare o almeno minimizzare i movimenti paradossi della laringe durante l'inspirazione. Il trattamento psicoterapico va riservato ai soggetti con evidenti turbe comportamentali.

Il miglior trattamento attuale per la DCV prevede un approccio multidisciplinare.

Dopo la diagnosi, concentrarsi sulla respirazione diaframmatica sarà importante per ripristinare la posizione basilare delle corde vocali. Il successo del trattamento spesso include il rilassamento e la riqualificazione delle corde vocali, come la terapia del controllo laringeo. Anche il massaggio alla gola, compresa la manipolazione del pomo di Adamo, può aiutare.


Poiché la VFD è spesso considerata un disturbo sensitivo-motorio, può essere utile aumentare l'accuratezza della propriocezione e l'autocoscienza delle corde vocali. Durante l'inspirazione, può essere utile immaginare la laringe rilassata.


Per farla diventare una buona abitudine, inizia a praticare la respirazione diaframmatica durante uno stato di riposo mentre immagini e provi a sentire l'apertura delle corde vocali. Una volta che questo diventa più naturale, prova mentre cammini, poi fai jogging lento e così via fino a quando non puoi usare queste tecniche durante tutte le tue corse e/o movimenti.


Si possono vedere i movimenti delle corde vocali che si aprono e si chiudono durante una visita endoscopica da un otorinolaringoiatra.


Praticare quotidianamente tecniche di respirazione, rilassamento e riscaldamento ed essere disposti a rallentare e fare delle pause se necessario può ridurre la durata del disturbo ma anche prevenire la sua comparsa. Oltre l'80% dei soggetti trattati non ha più dovuto ricorrere a trattamenti specifici.


Se lo stress mentale sembra essere il principale colpevole dell'insorgenza dei sintomi, la ricerca di uno psicanalista può essere una risorsa fondamentale per interrompere questo paradosso. Senza scoprire e trattare eventuali fattori scatenanti che potresti avere, i sintomi sono a rischio di ricominciare in un ambiente di stress perpetuo.


Infine, ricorda che non sei solo. Molti hanno affrontato e ricevuto aiuto per la DCV. Con un modello di respirazione più efficiente, puoi uscire dal trattamento più velocemente e più agevolmente che mai!


A presto e...

...Buona Voce

Vocal Coach

Mariella Cesaroni


 

📩Iscriviti alla newsletter Daily Voice per ricevere direttamente le pubblicazioni sulla tua mail. Trovi il form in fondo alla pagina della Rubrica.


OPPURE


✏️Se sei un Docente, spero tu possa utilizzare il materiale del mio Blog (citandone la fonte) come spunto per le tue lezioni o per fornire approfondimenti e spirito di ricerca ai tuoi allievi. Se puoi lascia un commento, ne farò tesoro. Grazie per la tua attenzione!

 

Per lasciare un COMMENTO o fare richiesta di uno specifico argomento da affrontare nel prossimo articolo, scrivimi oppure diventa membro del sito per usufruire anche di altre iniziative: clicca su "Accedi" e registrati con account FB o Google.


TORNA AL BLOG

 
 

COSA PUOI FARE SU QUESTO SITO?:




Bibliografia

Hoyte FC. Vocal cord dysfunction. Immunol Allergy Clin North Am 2013; 33: 1-22. Review.Newman KB, Mason UG III, Schmaling KB. Clinical features of vocal cord dysfunction. Am J Respir Crit Care Med 1995; 152: 1382-1386.Matrka L. Paradoxic vocal fold movement disorder. Otolaryngol Clin North Am 2014; 47: 135-146.Ibrahim WH, Gheriani HA, Almohamed AA, Raza T. Paradoxical vocal cord motion disorder: past, present and future. Postgrad Med J 2007; 83: 164-172.Jain S, Bandi V, Officer T, Wolley M, Guntupalli KK. Role of vocal cord function and dysfunction in patients presenting with symptoms of acute asthma exacerbation. J Asthma 2006; 43: 207-212.O’Connell MA, Sklarew PR, Goodman DL. Spectrum of presentation of paradoxical vocal cord motion in ambulatory patients. Ann Allergy Asthma Immunol 1995; 74: 341-344.Guglani L, Atkinson S, Hosanagar A, Guglani L. A systematic review of psychological interventions for adult and pediatric patients with vocal cord dysfunction. Front Pediatr 2014 Aug 8;2:82. doi: 10.3389/fped.2014.00082. eCollection 2014. Review.

429 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page