top of page

Il coro: la via per la felicità!

Aggiornamento: 19 nov 2021

Cantare in Coro è utile alla salute mentale.


Ricercatori britannici hanno condotto un sondaggio online su un campione di circa 400 persone: è risultato che svolgere attività canora alimenta il benessere mentale che aumenta in coloro che cantano in un coro, rispetto a quelli che cantano da soli.


Il sondaggio ha anche rivelato che i cantanti corali considerano i loro cori, come veri e propri agglomerati in cui ci si sente parte di un "tutto". Questa visione è molto più sentita in questo contesto musicale rispetto a quello delle squadre sportive.


Lo studio, presentato lo scorso mese in una riunione della British Psychological Society a York, in Inghilterra è riuscito a spiegare questa dinamica inconscia legandola al "SENSO DI APPARTENENZA".

<< La ricerca ha già suggerito che entrare in un coro potrebbe essere un modo economico per migliorare il benessere delle persone. >>

ha detto l'autore dello studio Nick Stewart, dell'Università di Oxford Brookes, in un comunicato stampa della società.

<< Eppure sappiamo sorprendentemente poco su come si producono gli effetti del canto corale sul benessere. Questi risultati suggeriscono che l'esperienza di usare la voce per fare musica potrebbe essere migliorata quando ci si sente parte di un gruppo sociale coeso. Ulteriori ricerche potrebbero esaminare come lo spostamento e la respirazione coordinata con gli altri potrebbero essere responsabili della creazione di un "effetto benessere" unico. >>
 

L'esperimento del Royal Society Open Science sul canto corale.


Per 7 mesi hanno sottoposto un gruppo di perfetti sconosciuti ad alcuni corsi di: artigianato, scrittura creativa e canto. Nel corso di canto è stato dimostrato che già dopo 1 mese i cantanti professionisti avevano instaurato un legame molto profondo e che, dopo 3 mesi, erano affiatati anche con i dilettanti.

Questo risultato rappresenta l’evidenza di come il “cantare in un coro” aiuti persone sconosciute tra loro a rompere il ghiaccio e ad affiatarsi senza dover per forza approfondire una conoscenza personale. Perché il canto stesso, implicando la Voce che rappresenta l'espressione dell'io più interiore è mera condivisione di qualcosa di molto intimo.

In questo studio il Royal Society Open Science conclude affermando che il canto potrebbe essersi evoluto proprio grazie al rapido affiatamento che riesce a creare, in grandi gruppi, un profondo senso di interconnessione.


Cantare in Coro fa bene


La musica in genere rende felici ed è anche considerata a livello medico una valida terapia. Adesso scopriamo che favorisce anche i legami interpersonali. Chissà quanti altri effetti positivi ancora non conosciamo.

Dagli antichi monaci medievali di una abbazia benedettina ai Mormon Tabernacle Choir, dal piccolo coro di parrocchia al King’s College Choir. Coro di voci bianche, coro misto, coro di sole voci maschili o di sole voci femminili. A voci pari, a voci dispari, monodico o polifonico. Cori di molte forme e dimensioni. Cori gospel, di musica classica o di canto gregoriano… Un insieme di voci che cantano contemporaneamente tutti i generi musicali. Dove nessuno emerge ma ognuno è a servizio dell’insieme.

Il Coro da sempre fa parte della nostra tradizione, ma anche di quella dei popoli tribali. La storia della musica prima lo trattava come una sezione a sé stante o di sostegno a solisti, poi Ludwig Van Beethoven lo ha inserito nella sua nona sinfonia, la Corale, appunto, trattandolo come un vero e proprio strumento musicale.

Tante sono le possibilità che può offrire un Coro, non solo a cantanti professionisti, ma anche e soprattutto agli appassionati che hanno la possibilità di trovare in un gruppo corale il modo per esprimere al meglio se stessi e per condividere con altre persone l’amore per la musica.

A presto e...

...Buona Voce!

Vocal Coach

Mariella Cesaroni




 

Nella mia storia personale ho fatto parte di 2 CORI strepitosi e rinomati. Ne cito uno che pur non essendo più all'attivo, è stato per me una seconda CASA in cui ho avuto l'onore di lavorare con la mia cara Amica/Collega M° Gioia Biasini. Il COR-EDO di Edoardo Vianello, meglio conosciuto come "Il coro fuori dal coro".

N.B. sono la ragazza "biondo platino" proprio dietro al M° Vianello e alla Dx della dolcissima Wilma Goich.



Ogni volta che penso ad un coro, il mio pensiero va al film "Sister Act 2" in cui, il coro scolastico cambia letteralmente la vita di una ragazza umile del Bronx. Una scena che mi commuove ogni volta:


Con un bravo Direttore, in coro si può addirittura cantare Lady Gaga:


Ci sono splendidi cori devoti al "Bel Canto", che hanno un repertorio Operistico:



E persino i brani sacri come questa "Divina"composizione di J.S. Bach:


Dulcis in fundo, i miei preferiti: i CORI GOSPEL



 

📩Iscriviti alla newsletter Daily Voice per ricevere direttamente le pubblicazioni sulla tua mail. Trovi il form in fondo alla pagina della Rubrica.


OPPURE


✏️Se sei un Docente, spero tu possa utilizzare il materiale del mio Blog (citandone la fonte) come spunto per le tue lezioni o per fornire approfondimenti e spirito di ricerca ai tuoi allievi. Se puoi lascia un commento, ne farò tesoro. Grazie per la tua attenzione!

 

Per lasciare un COMMENTO o fare richiesta di uno specifico argomento da affrontare nel prossimo articolo, scrivimi oppure diventa membro del sito per usufruire anche di altre iniziative: clicca su "Accedi" e registrati con account FB o Google.


TORNA AL BLOG

 
 

COSA PUOI FARE SU QUESTO SITO?:

90 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page